Ospitalità in cammino

"il cielo è il tetto più sicuro, il cielo sarà il nostro riparo"

il Riparo

Da viandante e hospitalero, vi auguro di trascorrere un piacevole soggiorno nel Riparo di Masseria Urbana
Il Riparo è pensato e costruito per tutti gli appassionati di viaggio, offre un’area dormitorio a costi contenuti e un dehor esterno dove è possibile leggere, fare colazione, pranzare e cenare facendosi consegnare il cibo a domicilio dal nostro ristorante convenzionato.
Non ci rivolgiamo solo a chi è giovane anagraficamente, ma a chi, a prescindere dall’età ha uno spirito dinamico, gaudente ed empatico.
Non offriamo dormitori tristi e super affollati ma allo stesso tempo non vogliamo rinunciare a quell’atmosfera di condivisione tipica di un ostello.
Il dormitorio è arredato nel tipico stile pugliese e tutti i dettagli sono studiati nel pieno rispetto dell’ambiente, dalle docce a energia solare alle lampadine a basso consumo al recupero delle acque meteoriche. Parole d’ordine: Sicurezza, pulizia e condivisione.
Nel dehor sarà possibile fruire anche di trattamenti benessere a donativo (reiki – massaggio sonoro) e per chi lo desidera può partecipare a laboratori esperenziali come quello della ceramica, del dorodango, dei grani antichi, delle cementine, della carta riciclata e avere nozioni di base sull’autoproduzione alimentare.
Codice identificativo struttura Regione Puglia (CIS) TA07300491000000610
Marcello

Accoglienza sui cammini.


Chi è il pellegrino?
Pellegrino è colui che lascia la sua casa, le sue certezze, i suoi agi, ciò che gli piace fare, il suo lavoro e parte verso una meta non necessariamente religiosa.
Perché a piedi?
Un cammino a velocità lenta, con il tempo che ti serve è un’esperienza di semplicità, di accoglienza, di essenzialità.
Il viaggio può durare diverse settimane e spesso non ci si può permettere di pernottare in albergo tutte le notti. Per questo nasce l’esigenza di creare un’accoglienza semplice in cambio di un prezzo moderato, tale cioè da consentire la prosecuzione del viaggio anche a chi non ha particolari possibilità economiche.
Chi decide di dare ospitalità ai pellegrini deve garantire quello che ha promesso, perché il pellegrino conta su di lui e potrebbe non avere un’alternativa.
Ma di cosa ha bisogno il pellegrino?
Di poco, ma il pellegrino non è un cavernicolo. Per chi ha percorso altre vie di pellegrinaggio ben conosce le esigenze di base: un luogo decoroso dove dormire, servizi igienici con doccia e acqua calda e la possibilità di lavare, di stendere ed asciugare i vestiti. E in ultimo un luogo dove poter mangiare in modo sobrio e a prezzo contenuto (menù del pellegrino).
Favoriremo tutte le forme di mobilità sostenibile e di turismo outdoor, il nostro unico fine è far rivivere la natura ed i piccoli borghi.
Clicca sul numero e richiedi informazioni.+393408603060

Trasporti pubblici e privati da e per Crispiano


FSE
CTP

Galleria fotografica ospiti.